AMBIENTE


Il nostro impegno verso uno sviluppo sostenibile

Dal Maso Group si impegna a rispettare le leggi ambientali e di sicurezza nei luoghi di lavoro e a ricercare il miglioramento continuo delle prestazioni ambientali, attraverso il costante controllo degli impatti ambientali diretti e indiretti generati dalle sue attività.

Il recupero e l'igienizzazione del sale sono di fondamentale importanza al fine di non sovraccaricare i processi di depurazione e per non ingombrare ulteriormente le discariche.
L’impianto di stoccaggio è stato costruito e viene gestito per garantire il minimo rischio di contaminazione.

Caratteristiche costruttive dell'impianto


L’impianto è stato realizzato ed è gestito al fine di garantire la tutela della falda acquifera, dell’aria e minimizzare il rischio di inquinamento del suolo circostante.

Tutela della falda acquifera 

Al fine di prevenire qualsiasi possibile inquinamento del terreno, il pavimento dell'impianto è stato realizzato in cemento speciale anti corrosione da 35 cm, protetto da doppia rete metallica e impermeabilizzato con geomembrana HDPE in polietilene ad alta densità (lo stesso utilizzato per le discariche); il pavimento è dotato di una rete fognaria saldata in polietilene, la cui funzione è quella di convogliare il percolato dei rifiuti e le acque di lavaggio ad una cisterna, dalla quale il liquido viene poi prelevato ed inviato ad idoneo impianto di trattamento.  

Tutela dell'aria e minimizzazione delle emissioni

Stessa attenzione è stata rivolta alla prevenzione dell'inquinamento atmosferico. Per evitare la fuoriuscita degli odori e delle polveri, l'intera struttura è completamente chiusa e dotata di un impianto di aspirazione forzata. Questo impianto garantisce il trattamento dell'aria prima che venga immessa nell’atmosfera, grazie ad uno scrubber a umido con fase alcalina, acida ed ossidativa.

Minimizzazione rischio inquinamento del suolo

La parte esterna dell'intero impianto è stata realizzata in cemento dallo spessore di 35 cm con doppia rete metallica. Il sistema di scarico dell’acqua utilizza tombini in materiale saldato in polietilene. Un sistema automatico controlla e gestisce le acque di prima pioggia e seconda pioggia; eventuali versamenti di rifiuto liquido vengono fatti automaticamente confluire in una cisterna, per essere successivamente inviati all'impianto di trattamento.

Protezione contro il rischio di rifiuti pericolosi

Le operazioni di stoccaggio e smaltimento dei rifiuti contenenti amianto ed eternit, sono eseguite con particolare attenzione secondo precise disposizioni di legge al fine di prevenire dispersione nell’ambiente delle loro pericolose e cancerogene fibre. I materiali contenenti amianto vengono conferiti al nostro impianto esclusivamente con timbro dell’ente SPISAL-ULSS che certifica il piano operativo di sicurezza (POS). La procedura di smaltimento avviene esclusivamente per eternit bonificati e sigillati in big-bag omologati e pallets.